Semalt spiega come bloccare alcuni siti Web dai risultati di ricerca di Google

Google cambia i suoi algoritmi quasi ogni giorno e ogni modifica non è sempre adatta a webmaster e blogger. Ci sono momenti in cui il tuo sito web verrà bandito a causa delle norme di Google aggiornate. Inoltre, è probabile che ne risentano i risultati di ricerca e la personalizzazione geografici specifici. È utile bloccare diversi siti Web dai risultati di ricerca di Google in modo che le tue pagine Web vengano visualizzate facilmente. Per fortuna, ci sono alcuni modi per bloccare determinati siti Web dai risultati di ricerca di Google.

Alcuni di questi sono stati discussi di seguito da Ivan Konovalov, uno dei massimi esperti di Semalt Digital Services.

1. Blocklist personale del sito Web:

Creare liste di siti Web personali su Google Chrome è facile. Per questo, è necessario installare l'estensione di Google. Una volta installato, vedrai l'opzione per bloccare i siti o gli URL che ti infastidiscono più spesso e spingerlo indietro nei risultati di ricerca di Google. Dopo aver fatto clic sull'opzione Blocca, tali siti Web scompariranno immediatamente dai risultati di ricerca di Google. Dovresti ricordare che questi siti appaiono nei risultati di ricerca di Yahoo e Bing, il che significa che non puoi bloccarli da altri motori di ricerca usando questa tecnica.

2. Blocca l'host corrente da Google.com:

È facile bloccare l'host corrente da Google.com. Se hai aperto la sezione Impostazioni di Google Chrome, puoi bloccare i siti Web sospetti o per adulti facendo clic sul pulsante BlockIt. E se fai clic sull'opzione Mostra, gli stessi siti web riappariranno nei risultati di ricerca di Google.

Se vuoi vedere gli elenchi dei siti che hai bloccato di recente, devi solo fare clic sull'icona Blocklist nella barra degli strumenti. Questo di solito appare nel colore arancione e ha un'icona a forma di mano.

3. Plug-in per report Webspam di Google:

Oltre ai due metodi di cui sopra, anche il plug-in Webspam Report di Google è perfetto. Ciò consente di segnalare i siti Web sospetti e per adulti come spam. In realtà, è l'opzione più semplice e migliore in quanto è possibile segnalare il maggior numero possibile di siti Web e blog alla volta. Se un numero sufficiente di segnalazioni di spam viene inviato a Google, il motore di ricerca alla fine penalizzerà e bloccherà un sito dai suoi risultati.

Con questa estensione, puoi bloccare tutti i risultati indesiderati e sospetti dal motore di ricerca di Google. Sfortunatamente, questo plugin non funziona bene con Safari e altri browser web. Significa che puoi usarlo solo quando navighi nei siti Web tramite Google Chrome e questo browser è l'opzione principale.

4. Per gli utenti di Firefox:

Se sei un utente Firefox, è possibile installare componenti aggiuntivi simili che bloccheranno tutti i siti indesiderati dai risultati della ricerca. Ad esempio, se hai un sito WordPress, puoi controllare un plug-in che aiuta a bloccare i siti indesiderati dai risultati di ricerca di Firefox. Una volta installato completamente, è possibile attivare il plug-in e bloccare o eliminare i siti e i blog che non si desidera visualizzare nei risultati di ricerca di Google.

Tutti questi metodi sono facili da seguire ed efficaci per tutti i tipi di siti Web, blog e pagine di social media.